Progetto Oxfam


Alcuni incontri lasciano il segno. Ed è proprio quello che è successo a me quando ho avuto il piacere di fare due parole con Oxfam, organizzazione internazionale impegnata nella lotta globale contro la povertà e l’ingiustizia. Incontri che lasciano il segno perché scopri un’altra faccia della medaglia, un’altra faccia del mondo. E poi la loro passione, il loro entusiasmo e la loro voglia di fare, mi hanno contagiata a tal punto che ho accettato di far parte del Progetto Oxfam per la rivalutazione del lavoro delle donne nel mondo.
E così a luglio partirò per questa “avventura” in Ecuador. Avventura che mi porterà alla scoperta delle piantagioni di quinoa e amaranto, alimentate per lo più dal lavoro femminile. Lunedì 29 giugno il viaggio si sta piano piano materializzando nella sede centrale di Oxfam Italia. Vi capita mai, prima di un viaggio, di essere già lì con la testa? Il viaggio si fa sempre più vicino e l’emozione è tanta.
E poi alla sera, di corsa a Milano per ascoltare le altre donne che hanno partecipato un anno fa a questo progetto. Sentire la loro esperienza, i loro racconti, il loro vissuto mi ha dato la carica per partire con grinta ed entusiasmo verso quest’avventura.
Ma non preoccupatevi, vi terrò aggiornati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati da *