Panini pasquali al grano saraceno


Non c’è niente di più buono del pane fatto in casa! Per prepararlo occorrono pochi ingredienti: farina, acqua, lievito, sale… e tanta, tanta passione. Amo sperimentare: provare pani con più cereali, arricchirli di semi e farli di forme diverse, dalla classica pagnotta ai panini, perfetti per una gita fuori porta, per il picnic di Pasquetta o per una cena tra amici! Questa volta ho deciso di preparare dei panini morbidi al latte arricchendo l’impasto con della farina di grano saraceno. Ne ho utilizzato una piccola parte per rendere l’impasto più fragrante e rustico. I panini al grano saraceno sono ideali per accompagnare degli hamburger fatti in casa, delle frittatine (magari con le fave tipiche del periodo pasquale) o delle verdure saltate in padella.

 

panini al grano saraceno

 

PROCEDIMENTO

Ingredienti
450 g di farina 0
50 g di farina di grano saraceno
40 g di zucchero di canna
4 g di lievito di birra secco attivo
240 g di latte
40 g di olio evo
10 g di sale fino
1 uovo intero
1 tuorlo
semi di sesamo

Ho sciolto il lievito in 30 g di latte leggermente tiepido (che ho tolto dal peso totale) insieme allo zucchero, lasciando riposare 5 minuti.
Poi ho versato le farine nella planetaria e aggiunto il latte rimanente (un po’ tiepido) e il lievito che si sarà sciolto, ho aggiunto l’uovo intero leggermente sbattuto e amalgamato gli ingredienti con il gancio, infine ho aggiunto l’olio ed il sale.
Una volta ottenuto un impasto liscio, ho formato velocemente una palla su una spianatoia, mettendola a lievitare in una ciotola unta con due cucchiai di olio.
Ho coperto la ciotola con della pellicola e lasciato lievitare l’impasto nel forno spento con la luce accesa; non è necessario che sia nel forno, l’importante è scegliere un luogo al riparo da correnti d’aria e con una temperatura costante.
Ho lasciato lievitare l’impasto fino a raddoppiare il volume iniziale; occorrono circa 5 ore, ma il tempo può variare in base alla temperatura.
Ho diviso l’impasto in 8 palline della stessa grandezza, formando dei panini che ho messo in una teglia rivestita di carta forno; ho coperto la teglia con un canovaccio e ho fatto lievitare i panini per circa 1 ora e mezza-2 ore, o fino a quando avranno raddoppiato il loro volume iniziale.
Con un tuorlo sbattuto con due cucchiai di acqua (o latte) ho spennellato la superficie dei panini e dato un tocco in più aggiungendo dei semi di sesamo.
Messi i panini in forno preriscaldato a 180°C , li ho lasciati cuocere per circa 20-25 minuti. Una volta pronti, li ho lasciati raffreddare e conservati in sacchetti di plastica per alimenti.

Consiglio
Se siete intolleranti al lattosio provate a sostituire il latte vaccino con latte di soia senza zuccheri aggiunti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati da *