Mangiare consapevole: l’importanza delle materie prime selezionate


mangiare consapevole biodiverstitàpng

Una delle frasi più conosciute del filosofo Ludwig Feuerbach è “siamo quello che mangiamo”, ma la citazione che trovo più interessante, sempre dello stesso pensatore, è un’altra: “perché tu introduca qualcosa nella tua testa e nel tuo cuore è necessario che tu abbia messo qualcosa nello stomaco”.

 

Pensandoci bene, non posso che essere d’accordo con Feuerbach, il cibo, per me, non è mero sostentamento, non è un dovere da adempiere ogni giorno. Per me, sedermi a tavola e mangiare un buon pasto è un momento importantissimo della giornata, una pausa da celebrare con del buon cibo che sia all’altezza di questa occasione.

 

Il cibo di qualità è una delle mie prerogative: è fondamentale per preparare e assaggiare piatti sani e nutrienti, che mi diano la giusta energia per affrontare la giornata. Basti pensare all’importanza che hanno assunto i prodotti Bio anche per Molino Rossetto, la loro produzione ha permesso di recuperare una coltivazione antica, sana e consapevole. Bio, per me e per i prodotti del mio Molino, significa rispetto e attenzione al benessere umano e animale, difendendo la biodiversità ambientale e culturale del territorio.

Salvaguardare il territorio significa produrre e utilizzare materie prime di alta qualità, provenienti da terreni protetti dall’inquinamento, concimati senza l’uso di prodotti chimici e con pratiche rispettose.

 

Sono convinta che il rispetto sia alla base di una produzione di qualità, per questo proprio il rispetto dell’ambiente è uno dei principi guida del mio Molino. Mangiare consapevole, significa anche fare attenzione a quello che mettiamo sul piatto e a come influisce sulla nostra salute e sul nostro umore. D’altronde, anche Feuerbach diceva che il cibo agisce su testa e cuore allo stesso tempo.

 

Il consiglio che posso darvi, quindi, è di prendere del tempo per voi e osservare come vi alimentate giorno dopo giorno. Osservate se ci sono piatti che vi rendono più felici di altri, se dopo alcuni pasti vi sentite più energici e dopo altri vi sembra di non aver proprio mangiato. Ponete un’attenzione speciale anche sugli ingredienti che usate in cucina e fate sì che siano sani e tracciabili. Il cibo è una cosa seria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati da *