Acque aromatizzate: un trend che fa bene


In questi giorni di temperature tropicali sentiamo tutti il bisogno di idratarci al meglio.

Perché non dare un tocco di sprint alla nostra acqua naturale? Negli ultimi anni si è iniziato a personalizzare un semplice bicchiere d’acqua con tutti i sapori della natura, tanto che le acque aromatizzate sono diventate un vero e proprio trend.

Tra le diverse combinazioni possibili per preparare le acque aromatizzate, ecco qualche idea per dissetarvi con gusto, perfetta anche per chi vuole approfittare dell’estate per fare un po’ di “detox”.

Ad esempio, l’abbinamento di gusto perfetto è quello tra zenzero e limone, i migliori compagni per le tisane invernali. All’ufficio creativo di Molino Rossetto lo sappiamo bene: le nostre pause sono sempre accompagnate da un tè nero con zenzero e limone.

Mi piace gustare questi due preziosi alimenti anche in una versione più estiva e depurativa, che preparo lasciando in infusione per un giorno in frigorifero mezzo litro d’acqua con tre fette di limone e un pezzetto di zenzero fresco tritato. Il risultato è una bevanda molto dissetante, che unisce ai benefici dell’acqua tutti gli effetti rinfrescanti dei due ingredienti.

Se volete risparmiare un po’ di tempo, fate come me: preparo una tisana allo zenzero, la lascio raffreddare e aggiungo un po’ di succo, qualche fettina di limone e qualche cubetto di ghiaccio prima di servire.

Un altro protagonista dell’estate e delle acque detox è anche il cetriolo, con cui realizzo una variante della stessa acqua aromatizzata. Per una brocca da 2 litri d’acqua occorrono il succo di mezzo limone, mezzo cetriolo affettato sottilmente e un pezzetto di zenzero fresco, meglio ancora se tritato. Proprio come lo zenzero, anche il cetriolo ha effetti benefici grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e il succo di limone contribuisce alla depurazione del nostro organismo.

Infine, le acque aromatizzate sono perfette per sfruttare tutto il meglio che la natura può offrire in estate. È il caso delle more, che sono l’emblema di questo periodo e oltre a essere buone fanno anche benissimo, perché ricche di antiossidanti. Quando raccolgo le more per fare un dolce, ne tengo da parte una manciata per una buonissima – e molto rinfrescante – acqua aromatizzata. Ecco come realizzarla: tuffate le more in un litro d’acqua assieme a una decina di foglioline di menta. Per avere un sapore ancora più intenso, tritate qualche fogliolina di menta e suddividete a metà le more. Lasciate riposare in frigorifero da 2 ore a un giorno prima di servire. Il risultato è garantito.

E voi… avete mai realizzato un’acqua aromatizzata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati da *